S&P ancora contro la Francia. Dopo taglio AAA attacca le banche

24 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Dopo aver declassato la Francia il 13 gennaio (downgrade di massa per l’eurozona), sottraendo il rating massimo “AAA“, e come conseguenza diretta di tale decisione, l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha deciso di rivedere al ribasso il merito di credito di alcuni istituti francesi.

Il giudizio di Societe Generale e Credit Agricole viene dunque rivisto da A+ ad A, poiché non avrebbero più due punti di supporto dal governo, ma solo uno, a seguito della perdita della “AAA”. Caisse des Depots et Consignations viene invece portata da AAA ad AA+. Confermata la AA- di Bnp Paribas e Credit Logement.

“Il downgrade di alcuni di questi istituti segue la decisione in merito al rating del paese”, si legge nella nota di S&P.