S&P 500, nei prossimi 12 mesi +11%

2 Settembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Un +11% nei prossimi 12 mesi. Tanto e’ l’incremento stimato per l’S&P 5000 dall’agenzia di rating S&P, che ha alzato le sue previsioni. Il benchmark di Wall Street e’ ora visto a 1200 da 1190.

Secondo l’ufficio studi dell’agenzia di ratig, il portafoglio perfetto e’ composto per il 45% ( non piu’ 40%) di azioni americane. L’esposizione alle obbligazioni invece dovrebbe scendere al 25 dal 30%. S&P non manca comunque di mettere le mani avanti dicendo che “i prezzi dell’azionario globale restano vulnerabili e nel breve termine ci potrebbero essere delle correzioni”. A livello settoriale meglio puntare sui difensivi inclusi i beni di consumo.

Dalla The Gartman Letter arriva oggi un’indicazione per gli investitori: l’S&P 500 nelle prossimne sessioni restera’ in area 1080-1090. Inutile, sostiene il suo autore Dennis Gartman inseguire una visione eccessivamente bullish (ottimista). La strategia e’ vendere quando tutto va bene aspettando che finisca il lungo weekend del Labor Day, la festa del lavoro di lunedi’ prossimo, e gli operatori torni tutti ai loro desk.