S&P: 15 COLOSSI A RISCHIO PER LIQUIDITA’

16 Maggio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Per la prima volta nella sua storia, l’agenzia di rating Standard & Poor’s ha compilato una ‘danger list’, una lista di aziende che potrebbero avere grossi problemi di liquidita’.

E non si tratta si tratta di piccole societa’, ma di alcune fra le colonne portanti della finanza americana e internazionale. Per citarne alcune: Vivendi Universal SA, Dynegy, Reliant Resources, Williams Cos., Tyco International, Raytheon Co. e Halliburton.

Secondo l’S&P, l’eventuale violazione di certe clausole negli accordi finanziari, a seguito di downgrade sul debito o di forti ribassi per i titoli, potrebbero avere come risultato grossi problemi di liquidita’. Le aziende potrebbero infatti essere costrette a pagare milioni di dollari di debiti o prendere misure altrettanto pericolose per il loro futuro.

Da segnalare che ben 12 delle 15 aziende citate appartengono al settore energetico.

Ecco la lista completa delle aziende con il rating assegnato da S&P:

Aquila (BBB)

Black Hills (BBB)

Dominion Resources (BBB+)

Dynegy (BBB)

Georgia-Pacific (BBB-)

Halliburton (A-)

Mirant (BBB-)

Petroleum Geo-Services (BBB-)

PG&E National Energy Group (BBB)

Philadelphia Gas Works (BBB)

Raytheon (BBB-)

Reliant Resources (BBB)

Semco Energy (BBB)

Tyco Intl. (BBB)

Williams Cos. (BBB+)

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale, cliccando BOOK USA, , che trovate sul menu in cima alla pagina, nella sezione Mercati.