Mercati

Russia: Lucchini, Severstal rileva il controllo

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

In preparazione del prossimo collocamento sulla Borsa di Londra, la russa Severstal decide di acquistare il pacchetto di controllo dell’italiana Lucchini direttamente dal direttore generale di Severstal, Alexei Mordashov. Lo riporta ieri il quotidiano finanziario Vedomosti. L’acquisto è un “passaggio logico” per il gruppo, spiega Andrei Lusnikov, analista finanziario di Finmarket e opinionista per Radio Eco di Mosca. “Un passo necessario in vista di una prossima initial public offering (offerta finalizzata al collocamento in Borsa, ndr) sul London Stock Exchange, soprattutto in periodo di consolidamento”, aggiunge. Severstal ha già in Lucchini un pacchetto di azioni pari al 19,9 per cento, mentre il 50,8 per cento appartiene a compagnie direttamente legate al magnate russo Mordashov. Il debutto nella City è atteso per ottobre-novembre. Severstal nel 2005 produce più di 10,8 milioni di tonnellate di acciaio, altri 2,5 milioni di tonnellate provengono dagli impianti di Severstal North America e circa 3 milioni di tonnellate dal Gruppo italiano Lucchini. Intanto si apprende che le banche russe, le compagnie finanziarie e di investimento spendono 93 milioni di dollari in pubblicità nella prima metà del 2006. Lo riporta sempre il quotidiano russo Vedomosti, citando un’indagine Tns Gallup. Quasi la metà di tutte le spese viene dai primi dieci sponsor. In prima fila la banca Russkij standard con 5,9 milioni. La stessa l’anno scorso dispone un budget 13 volte inferiore (0,46 milioni). Altri “big spender” nei primi sei mesi dell’anno in corso sono Sberbank (5,2 milioni), MasterCard (4 milioni) e Vneshtorgbank. Per il 2005, nel settore finanziario Citibank e la compagnia di assicurazione Rosgosstrakh risultano i maggiori investitori nella “reklama” russa.