Russia: Gazprom taglia i costi, Enel perde

6 Dicembre 2006, di Redazione Wall Street Italia

Gazprom vuole tagliare i costi di forniture di energia elettrica e progetta di farlo concentrando su Mezhregion EnergoSbit, sua controllata indiretta, tutti i contratti per le forniture di elettricità. Lo riferisce ieri il quotidiano russo Kommersant. Mezhregion EnergoSbit sottrarrebbe così a Rus EnergoSbit, partecipata al 49,5 per cento dall’italiana Enel, circa il 17 per cento del mercato. Secondo il giornale, il numero uno di Gazprom, Alexei Miller, esprime un giudizio positivo alla richiesta di concentrare tutti i contratti su Mezhregion Energo Sbit, che valgono circa 1,2 miliardi di dollari. “Il primo perdente diventerebbe Rus Energo Sbit, che con questo scenario perde il 17 per cento dei suoi contatti”, si legge su Kommersant.