Mercati

Russia export, ortofrutta: Mosca guarda all’Italia

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Cresce il mercato dell’ortofrutta in Russia, raddoppiato in cinque anni, e i buyer (compratori) cercano contatti diretti con i fornitori italiani, evitando le triangolazioni con l’Olanda che oggi caratterizzano gli scambi. Un’intenzione che potrebbe rafforzare le esportazioni made in Italy, contribuendo a superare la crisi di mercato di questo importante settore. “Siamo pronti ad acquistare ortofrutta direttamente dagli italiani, evitando così le triangolazioni con l’Olanda”, afferma Olga Ezrokhina, direttore marketing dell’Elan Trade di Mosca, una delle maggiori aziende importatrici di frutta e verdura della Russia, in un’intervista pubblicata sull’ultimo numero di Ortofrutta Italiana, rivista specializzata del gruppo Sole24Ore. Ezrokhina si dice disposta a contattare fornitori diretti di frutta e verdura in Italia anche per stabilire contatti di partnership a lungo termine. Le dichiarazioni del buyer russo mettono a nudo uno dei principali paradossi del sistema ortofrutticolo italiano, che al primato produttivo non sa coniugare un’adeguata capacità di penetrazione nei mercati più lontani, ma anche più promettenti come quello russo. Attualmente i consumi di frutta dei russi sono di circa 43 chilogrammi pro-capite all’anno; nella short list dei cinque tipi di frutta più popolare rientrano mele, banane, arance, mandarini e pere. La frutta d’importazione costituisce il 51,8 per cento del mercato totale (le banane sono il frutto più importato). Negli ultimi cinque anni l’import di frutta registrato dalle dogane russe è più che raddoppiato, passando dagli 1,7 milioni di tonnellate del 2000 ai 3,9 milioni del 2005; lo scorso anno ha totalizzato 2,3 miliardi di dollari. Un trend positivo che viene confermato anche dai dati del primo trimestre 2006: l’import russo di frutta è cresciuto dell’8,5 per cento e quello di ortaggi del 26,3 per cento. L’export italiano è ancora lontano da queste cifre: secondo elaborazioni di dati Istat da parte di Ortofrutta Italiana, nel 2005 i prodotti ortofrutticoli italiani commercializzati nella Federazione russa sono stati pari a 62.703 tonnellate, con un incremento del 44,9 per cento rispetto al 2004.