Russia: Economia, vademecum del Cremlino

12 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Fra i comandamenti per l’economia russa il presidente Vladimir Putin pone come secondo obiettivo l’equilibrio di budget di lunga durata. In base al messaggio pubblicato sul sito internet del Cremlino, per il capo di Stato è indispensabile accertare la sostenibilità dei costi indipendentemente dalle fluttuazioni dei prezzi dei prodotti petroliferi. Per questo, il fondo monetario di stabilizzazione della Federazione russa deve essere trasformato in un fondo di Riserva e in un fondo per le generazioni future, come dichiarato nel messaggio.
Il fondo di Riserva dovrebbe rispondere alle spese di budget in caso di una riduzione significativa dei prezzi del petrolio a medio termine. Il fondo per le generazioni future dovrebbe accumulare i proventi derivati da petrolio e gas e si presenterà come conseguenza del reddito eccedente dal settore degli idrocarburi.
Terzo obiettivo: estendere l’orizzonte della pianificazione di budget fino a 10 – 15 anni o più per le proiezioni di lunga durata. Quarto: fare rispettare gli impegni di spesa. “È chiaro che la politica di budget dovrebbe essere basata sull’esecuzione incondizionata degli impegni attuali”, si legge nel messaggio.
“Allo stesso tempo, si inquadra il bisogno di un metodo attento e prudente nello sviluppo e nell’approvazione di nuovi impegni di spesa alla luce delle risorse disponibili”.
La quinta sfida è la messa in pratica del governo di metodi avanzati per la valutazione dell’efficacia del preventivo di budget, in base agli obiettivi della politica social-economica. Sesto: la transizione ai principii moderni per l’esecuzione degli investimenti pubblici, continua il testo.
La settima sfida è l’uso dei meccanismi promuovere e rafforzare il budget e la sicurezza finanziaria per i servizi pubblici. “Si deve cominciare il lavoro sull’estensione delle istituzioni di bilancio nelle istituzioni autonome nel campo dei servizi sociali”, per migliorarne l’efficienza. Ottavo: migliorare la qualità dell’amministrazione finanziaria nel settore pubblico.
Nono: definire la strategia per un’ulteriore riforma delle pensioni e soluzione al problema dello squilibrio nel Fondo pensioni.
Inoltre, come ultimo obiettivo Putin guarda verso il Pacifico e riafferma la necessità di prestare attenzione speciale per promuovere lo sviluppo social-economico dell’Estremo-Oriente e della Siberia.