Russia: Alenia-Sukhoi, 250 mln € fino al 2009

14 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

Nei prossimi tre anni Finmeccanica prevede investimenti in Russia per 350 milioni di euro e, “di questi, 250 milioni sono destinati all’accordo tra Alenia Aeronautica e Sukhoi”. Lo afferma il direttore generale di Piazza Monte Grappa, Giorgio Zappa, nel corso del convegno italo-russo, aggiungendo che tra Alenia e Sukhoi “si dovrebbe creare una società congiunta per andare insieme sul mercato internazionale nel comparto dei velivoli fino a 110 posti”. Zappa ricorda poi che oggi a Bari “sarà firmato l’accordo intergovernativo e di questo ringraziamo il ministro dello Sviluppo economico, Pierluigi Bersani”. Bersani afferma che l’accordo Alenia-Sukhoi “è un apri-pista importante dal punto di vista industriale e delle relazioni tra i due Paesi”. In proposito Luisa Todini, co-presidente assieme a Serghej Yastrzhembskij del forum italo-russo istituito nel 2004 dall’allora presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, parla di “nuovo Rinascimento” nei rapporti tra Italia e Russia. Il ministro degli Esteri, Massimo D’Alema, a poche ore dall’arrivo del presidente Vladimir Putin a Roma, invita gli investitori russi a “credere nell’Italia”, che è oggi un Paese “in piena ripresa economica”. Intanto Gazprom dà mandato a Zao Banca, (gruppo Intesa Sanpaolo) per costituire una società veicolo paritaria italo-russa per la commercializzazione del gas in Italia, società che avrà un utile potenziale di 120 milioni di euro per ogni miliardo di metri cubi venduti. E Dmt (sistemi e dei servizi per la distribuzione del segnale tv sia analogico sia digitale) raggiunge un accordo con i russi di Rtrn per la creazione di una joint venture (51 per cento a capitale italiano) per lo sviluppo di piattaforme avanzate in Russia. L’operazione vede protagonista sempre Intesa Sanpaolo.