ROUBINI: “RIPRESA ANEMICA PER L’ITALIA”

27 Gennaio 2010, di Redazione Wall Street Italia

‘L’Italia e’ oggi leggermente piu’ in forma di altri sul fronte dei conti pubblici’. Lo dice l’economista Nouriel Roubini. La vera questione per l’Italia – aggiunge – e’ quella di accelerare veramente le riforme strutturali per arrivare ad una maggiore crescita della produttivita”.

‘Non so se queste riforme saranno realizzate, tuttavia in Italia le cose si stanno stabilizzando. Ma c’e’ una ripresa anemica e i problemi fondamentali non sono ancora stati affrontati’. Quanto allo scenario globale Roubini, dal forum di Davos, ha ribadito l’avvertimento gia’ lanciato nei giorni scorsi: i mercati sono ancora deboli, il sistema finanziario ha ancora un eccesso di leva, si assiste ancora ad una contrazione del credito, la ripresa e’ lenta.

In particolare, per quanto riguarda l’Eurozona, l’economista della New York University ha parlato di difficolta’ ‘nei Paesi periferici’ che soffrono di poca competitivita’ e debolezza dei conti pubblici: ha accennato anche all’Italia, ma si e’ soffermato su Grecia e Spagna per indicare che e’ la Spagna oggi a preoccupare di piu’.