Romney, il miliardario mormone che ha milioni di dollari alle Isole Cayman

19 Gennaio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Il candidato Repubblicano in pole position per rappresentare il partito dell’Elefante alle prossime elezioni presidenziali Usa ha depositato milioni di dollari nelle isole Cayman, famoso paradiso fiscale.

Si parla di 12 fondi domiciliati per 8 milioni di dollari a cui si aggiunge un altro fondo di circa 25 milioni. L’obiettivo sarebbe quello di attriare investimenti stranieri. Ma attraverso i conti offshore Romney avrebbe potuto guadagnare a spese dello stato americano. Il colpo inflitto al candidato miliardario potrebbe essergli fatale e far schiantare la sua campagna repubblicana a meta’ strada.

E’ quanto ha rivelato l’emittente americana Abc a due giorni dalle primarie repubblicane in programma in South Carolina. Il portavoce della campagna elettorale di Mitt Romney, Andrea Saul, ha confermato la notizia, sottolineando però che il denaro “è tassato nella stessa maniera in cui lo sarebbe” in territorio americano.

Martedì scorso, il favorito alla nomination repubblicana per le prossime presidenziali Usa ha rivelato di pagare poche tasse, versando circa il 15% dei suoi redditi, dopo essersi rifiutato per settimane di precisare il suo contributo alle casse dello Stato per motivi di privacy, ricorda l’Abc.

E’ emerso che la sua segretaria paga un’aliquota superiore alla sua. Cio’ e’ reso possibile dal fatto che buona parte delle entrate dell’imprenditore, accusato dagli avversari di campagna di essere vicino ai poteri forte e alle grandi multinazionali, vengono da investimenti.