ROMA, PRIMA ASTA IMMOBILIARE TRA PRIVATI

22 Marzo 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 22 mar – Si è svolta a Roma questa mattina, presso la Sala del tempio di Adriano, la prima asta immobiliare tra privati in Italia. Il nuovo servizio, presentato alcuni mesi fa dalla Borsa Immobiliare di Roma, nasce per offrire a venditori ed acquirenti una ulteriore possibilità che si aggiunge ai metodi tradizionali di compravendita. Il servizio ha riscosso un notevole successo in termini di richieste: da novembre ad oggi sono stati circa 4000 i contatti di privati interessati alla nuova procedura. In particolare, per il primo lotto in asta questa mattina sono state quasi 700 le richieste di informazione di cui circa la metà si sono concretizzate in una effettiva visita all’immobile stesso. Oggi, nel corso dell’asta, è stato venduto il primo immobile. L’appartamento di 56 mq è stato ceduto a 327.500 euro. L’asta, diversa dalle aste giudiziarie, è stata organizzata dalla Borsa Immobiliare di Roma e si è svolta in tre fasi. Durante la prima il battitore ha esaminato le buste pervenute (sette in totale, rigorosamente sigillate) con le offerte segrete e selezionato le migliori cinque, delle quali la più alta (303.000 euro) è diventata la base d’asta. Successivamente, poiché non si sono verificate offerte al rialzo rispetto alla base d’asta, si è esaminato il prezzo di riserva (quello indicato dal venditore sotto al quale si riserva di vendere l’immobile) pari a 327.500 euro. L’aggiudicatario provvisorio che aveva fatto l’offerta più alta ha avuto a quel punto la possibilità di modificare la propria offerta rendendola pari al prezzo di riserva e aggiudicandosi così l’immobile.