Roma intende fare a meno di Equitalia e azzerare l’Imu

7 Maggio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – A Roma Equitalia sarà usata “fino alla fine di quest’anno” ma “stiamo lavorando per farne a meno”. Lo ha detto il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, durante la trasmissione ‘In mezz’ora’.

Sul capitolo Imu, la tassa per la casa, Alemanno ha dichiarato: “Azzerare l’Imu sulla prima casa? I soldi, va ricordato, non vanno ai Comuni ma allo Stato. Se è possibile, lo faremo.

“L’Imu del 2012 – ha aggiunto – portera’ nelle casse dello Stato un gettito di 21,4 miliardi di euro, nel 2011 erano 9,2. Nonostante questo aumento, per i comuni c’e’ una riduzione. I comuni insieme perdono infatti 2,5 miliardi di euro, e questo va sottolineato. Il governo taglia più di quello che lascia ai comuni in quanto ad aliquota base”.

Quindi arriva una stoccata al governo, non poco inusuale in questo periodo: “La nostra posizione, e parlo anche come presidente del consiglio nazionale dell’Anci, e’ istituzionale non politica. I comuni italiani, l’Anci, contesta questa manovra da dicembre, e da allora a oggi si sono riuniti molti tavoli ma non c’e’ stata nessuna soluzione”. La protesta della Lega ha creato poi un corto circuito.

“Se il governo continua a non risponderci, allora c’e’ un problema di interlocuzione, di disattenzione rispetto al ruolo delle autonomie locali. Il governo ci chiede di fare l’esattore delle tasse, ma ripeto, tutta questa situazione e’ un grave colpo al principio di autonomia degli enti locali”.