Rivenditori al dettaglio, occupazione al collasso

28 Aprile 2017, di Daniele Chicca

Dagli Stati Uniti al Regno Unito sono sempre più numerose le aziende di vendite al dettaglio che si vedono costrette a chiudere i battenti o licenziare personale. I numeri preoccupano e dimostrano che il settore, incapace di adeguarsi alle sfide rappresentate dalla concorrenza dei rivenditori online e di contrastare l’inflazione montante, attraversa un momento di profonda crisi. I rivenditori inglesi sono impegnati in un piano di riduzione dei costi reso obbligato dal calo delle vendite e dalle prospettive di un rialzo dei prezzi.

Il numero di posti di lavoro nel settore è sceso del 2,2% nel primo trimestre dell’anno se i dati si confrontano con l’analogo periodo del 2016. Le ore lavorate dai dipendenti del settore retail sono calate del 6% su base annuale, secondo quanto riportato dal British Retail Consortium (BRC).

Il numero di posizioni a tempo pieno equivalenti – cifra che si ottiene sommando allo staff assunto le ore lavorate, con l’obiettivo di dare un quadro completo su quanto personale è stato utilizzato dai datori di lavoro – si è contratto del 3,9% su base annuale nel Regno Unito. Nel solo mese di marzo il numero è sceso del 4,1% tra i rivenditori.

Le percentuali sono sinonimo di un netto deterioramento delle condizioni del mercato occupazionale, come si vede anche nel grafico sotto riportato, ma si inquadrano in un trend negativo che va avanti da quasi due anni. Nel 2016 è stata riscontrata una variazione negativa del -3%. La perdita di posti di lavoro è sempre più intensa, a dimostrazione del fatto che la crisi per il settore non è ancora alle spalle.

Negli Stati Uniti nel frattempo i problemi legati all’impossibilità di concorrere con il successo crescente dell’e-commerce, si sono tradotti in una serie di fallimenti aziendali tra i rivenditori. Basti pensare che nei soli ultimi tre mesi sono state già 14 le catene della grande distribuzione finite in bancarotta.

Occupazione nel settore dei rivenditori al dettaglio