Ristrutturazione Grecia? Per la Bce “sarebbe una catastrofe”

18 Maggio 2011, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Una ristrutturazione del debito della Grecia sarebbe “la ricetta per una catastrofe”: ne è convinto Jurgen Stark, membro del board della Banca centrale europea (Bce), durante una conferenza organizzata a Lagonissi dalla rivista britannica The Economist.

“E’ un’illusione credere che una ristrutturazione, svalutazione o altro aiuterebbe a risolvere i problemi”, ha detto Stark, “la Grecia non ha altre soluzioni che perseguire il suo risanamento di bilancio (…) una ristrutturazione è la ricetta per una catastrofe che manderebbe per aria tutte le banche greche”.

Negli ultimi giorni l’ipotesi di una ristrutturazione sta guadagnando consensi, anche in seno all’Eurogruppo, il cui presidente Jean-Claude Juncker non l’ha esclusa.

In sintesi una ristrutturazione del debito della Grecia non risolverebbe i problemi del paese e sarebbe un disastro per il sistema finanziario. “Se l’aggiustamento del programma e’ implementato, il debito e’ sostenibile e la Grecia solvibile”.