Ristorazione italiana ringrazia: +2 miliardi da indicazioni TripAdvisor e TheFork

31 Ottobre 2019, di Mariangela Tessa

La ristorazione del Bel Paese ringrazia TripAdvisor, sito di viaggi, e TheFork, app per la prenotazione di ristoranti che fa capo al primo.

L’impatto dei social sul fatturato della ristorazione

Vale infatti 2 miliardi di euro l’impatto delle due piattaforme sul reddito dei ristoranti italiani nel 2018, pari a 80 milioni di pasti extra. Una cifra che sale a 7,2 miliardi di euro se si allarga lo sguardo a sei Paesi, quali Stati Uniti, Regno Unito, Francia, Italia, Spagna e Paesi Bassi.

A scattare la fotografia è uno studio sull’impatto economico delle due piattaforme sul mercato della ristorazione 2019 realizzato da PwC, in partnership con Strategy&, che svela informazioni sulle dimensioni, la crescita e le tendenze chiave dell’industria globale della ristorazione.

Questo impatto si è tradotto in una crescita di posti di lavoro: secondo lo studio Tripadvisor ne ha creati o sostenuti 52mila (tra diretti e indiretti) nei sei Paesi analizzati, di cui 12.200 in Italia, terza per crescita della forza occupazionale dopo Usa (14.100) e Spagna (12.500), mentre quelli imputabili a TheFork sono 13mila (tra diretti e indiretti) di cui 3.300 in Italia.

“Tripadvisor e TheFork sono fieri di contribuire alla crescita del mercato della ristorazione e di creare valore nei Paesi in cui operano. La nostra ambizione continua a essere di aiutare la crescita e la digitalizzazione dell’industria della ristorazione e dell’ospitalità collegando sempre più consumatori a eccellenti esperienze gastronomiche in linea con i loro gusti” ha commentato Bertrand Jelensperger, senior vice president Tripadvisor Restaurants e ceo TheFork.

Lo studio ha evidenziato inoltre che il mercato globale della ristorazione ha raggiunto quota €1.4 trilioni nel 2018 e che il suo tasso annuo di crescita dovrebbe accelerare dal 2.9% (2010-2018) al 4,7% (2018-2022).

Nello specifico, il mercato della ristorazione in Italia ha raggiunto nello stesso anno €52 miliardi, con un’accelerazione prevista dello 0.6% ogni anno dal 2018 al 2022.