RISPARMIO GESTITO: CONTINUA L’EMORRAGIA

11 Luglio 2002, di Redazione Wall Street Italia

Non c’è pace per il risparmio gestito. Mediolanum, Banca Fideuram e Bipop Carire sono i peggiori titoli del Mib30.

La performance negativa del settore si spega con diversi motivi: la scarsa fiducia nella ripresa dell’economia e delle Borse, che spinge risparmiatori e investitori a tirare il fiato e a chiudere le posizioni in Borsa e, di conseguenza, a far abbassare il livello di raccolta;
l’esposizione di alcune importanti banche con i colossi Usa coinvolti negli scandali finanziari (vedi Enron, Vivendi e WorldCom) che mette il sistema bancario sotto processo;

il parere negativo di alcune banche d’affari sul settore, giudicato da più parti sopravvalutato.

L’effetto a catena è devastante per i tre titoli del comparto, che nelle ultime settimane hanno messo a segno ribassi decisi e solo qualche rimbalzo, insufficiente a riportare i titoli sui livelli precedenti.

Basti pensare che Mediolanum, solo due mesi fa, valeva €9, Fideuram è scesa da €8,10 agli attuali valori (in area €5,45) e Bipop Carire, dopo la fusione con Capitalia e un prezzo di partenza a €0,7093 è scivolata sino agli attuali €0,67 per azione.

Per le quotazioni e i grafici IN TEMPO REALE di tutti i titoli azionari quotati a Piazza Affari, forniti da Borsa Italiana e relativi agli indici Mibtel, Mib30, Nuovo Mercato, Midex, Mibtes, Star, e inoltre per le convertibili, i derivati su titoli, indici (covered warrant) e per l’after hours clicca su Borsa Italiana