Riscaldamento climatico: siamo noi i responsabili

27 Settembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

STOCCOLMA (WSI) – Il riscaldamento globale ha rallentato dal 1998 anche se gli esseri umani stanno provocando l’emissione di gas serra come mai prima d’ora. E siamo quasi certamente noi i responsabili dei danni recati all’atmsofera.

La responsabilità dell’uomo nel processo di riscaldamento climatico è più certa che mai e la temperatura media della terra potrebbe aumentare tra 0,3 e 4,8 gradi centigradi, secondo il nuovo rapporto diffuso oggi dall’Ipcc, il gruppo di esperti Onu sul clima riuniti a Stoccolma.

Anche la stima dell’innalzamento delle acque del mare è stata rivista al rialzo, tra 26 e 82 centimetri entro il 2100.

Ciascuno degli ultimi tre decenni è stato più caldo dei precedenti e il primo decennio del 21esimo secolo è stato il più caldo dal 1850: dall`inizio del 20esimo secolo la temperatura media del pianeta è cresciuta di 0.89 gradi centigradi, mentre il livello del mare è cresciuto in media di 19 cm. Inoltre, i ghiacciai dell`intero pianeta stanno perdendo massa e la copertura di ghiaccio dell`Artide sta diminuendo.