Rinnovata la fiducia al governo sul decreto Sviluppo

25 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – L’aula della Camera ha votato a favore della fiducia al dl sviluppo. I sì sono stati 475, i no 80, le astensioni 9. Erano presenti 564 deputati ed hanno votato 555.

L’Assemblea di Montecitorio ora passa all’esame degli ordini del giorno al testo. Nel tardo pomeriggio ci sarà il voto finale sul provvedimento nell’aula di Montecitorio.

I quattro grandi capitoli del decreto riguardano infrastrutture, edilizia e trasporti il primo, imprese il secondo, ricerca scientifica e tecnologica e infine il turismo. Ad esso si sono aggiunti, nel corso dell’esame a Montecitorio, due ulteriori capitoli grazie ad emendamenti del governo e della maggioranza: misure per il terremoto in Emilia e per quello in Abruzzo, nonché le modifiche alla riforma del lavoro.

Le principali misure del decreto

PROJECT BOND – Tra le innovazioni introdotte dal provvedimento del decreto sviluppo, rilevano la tassazione agevolata al 12,5% come per i titoli di Stato, ma solo per tre anni, per i project bond