RIM sempre più alle prese con problemi governi su sicurezza

12 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Non riesce a dormire sonni tranquilli la compagnia canadese Research in Motion, alle prese con problemi legati ai servizi forniti agli utenti del BlackBerry. Secondo rumors di stampa, che citano fonti governative, l’India avrebbe dato un ultimatum al gruppo, che avrà tempo fino al 31 agosto per fornire chiarimenti sui problemi di sicurezza legati ai contenuti da essa veicolati attraverso lo smartphone. Se RIM non sarà tempestiva gli utenti indiani del BlackBerry potrebbero vedere sospese temporaneamente le funzioni Messenger ed email. Anche l’India, dopo alcuni paesi arabi, teme fortemente l’impossibilità da parte delle agenzie di sicurezza nazionali di decifrare i contenuti veicolati dal telefonino.