Riconosciuta l’importanza del legame di reciprocità tra risorse idriche e cambiamento climatico

9 Dicembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

Durante la tavola rotonda di alto livello su risorse idriche e cambiamento climatico organizzata dalla Commissione nazionale dell’acqua del Messico (Comisión Nacional del Agua, CONAGUA), tenutasi nell’ambito della XVI Conferenza delle Parti (COP 16) della Convenzione Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti climatici (United Nations Framework Convention on Climate Change, UNFCCC), i partecipanti hanno riconosciuto l’importanza dell’inclusione delle risorse idriche nel dibattito sui cambiamenti climatici come questione interconnessa che potrebbe gettare nuova luce sulle trattative e hanno sottolineato l’esperienza della comunità internazionale degli operatori del settore idrico in merito all’implementazione di soluzioni locali, una premessa fondamentale per gli interventi d’adeguamento. Nella fase riepilogativa di tutti i dibattiti tenuti durante l’evento intitolato Dialoghi per le risorse idriche e il cambiamento climatico (Dialogs for Water and Climate Change, D4WCC) che si è svolto dall’1 al 3 e il 6 dicembre, in concomitanza con la COP 16, José Luis Luege Tamargo, Direttore generale di CONAGUA, ha riferito agli esperti partecipanti che gli effetti del cambiamento climatico sono avvertiti in modo più marcato a livello di ciclo idrologico, attraverso fenomeni idrometereologici estremi, ma anche in termini di maggior variabilità qualitativa e quantitativa delle risorse idriche, con conseguenti ripercussioni su altri settori economici come la produzione di generi alimentari, la generazione di corrente elettrica e la protezione della natura. La tavola rotonda d’alto livello su risorse idriche e cambiamento climatico ha riunito sotto lo stesso tetto nomi prestigiosi, tra cui Yolanda Kakabadse, Presidentessa, WWF International; Michel Jarraud, Segretario Generale, Organizzazione Metereologica Mondiale (World Meteorological Organization); Luis Alberto Moreno, Presidente, IADB; Maria Mutagamba, Ministro dell’Acqua e dell’Ambiente, Uganda; Anders Berntell, Direttore esecutivo, Istituto Internazionale dell’Acqua di Stoccolma (Stockholm International Water Institute); Simon Brooks, Vicepresidente, European Investment Bank; Rachel Kyte, Vicepresidentessa, International Finance Corporation; Laura Tuck, World Bank; Tim Kasten, Vicepresidente, UN-Water/UNEP; e Henk van Schaik, Programma Cooperativo sull’Acqua e il Clima (Cooperative Programme on Water and Climate). Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

per D4WCCEstrellita Fuentes Nava, +52 (55) 51744000 interno 1313