Ricerca: 18enne studia e cura il suo proprio tumore

18 Ottobre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Lo scorso 10 ottobre si è svolto il Forbes Healthcare Summit al quale hanno partecipato 250 tra dirigenti, imprenditori e politici.

Una delle storie che ha più colpito la platea riguarda Josh Sommer, ora direttore esecutivo della Chordoma Foundation, ma solo sette anni fa un giovane ad un passo dalla morte.

A 18 anni infatti, riporta Forbes, gli era stato diagnosticato il cordoma, un raro tumore al cranio e alla colonna vertebrale, con un tasso di guarigione del 30%.

Preoccupato, ma ancora speranzoso andò, senza essere studioso della materia o ricercatore, a informarsi nel miglior laboratorio del Paese che studia questo tipo di cancro. Guarda caso nella sua università. Ne rimase molto deluso.

La ricerca che era in corso infatti oltre ad andare molto a rilento era completamente priva di un coordinamento tra i ricercatori. C’era bisogno di più di un laboratorio che lavorasse alle cure.

Decise allora con sua madre di fondare la Chordoma Foundation e tutt’oggi, a sette anni di distanza e con la malattia alle spalle, sta cercando di spingere gli scienziati a fare progressi più veloci per comprendere meglio e combattere questo tipo di cancro.

“I pazienti – ha spiegato il giovane ai partecipanti del convegno – non si accontentano solamente di ottenere benefici dalle terapie che voi producete. I pazienti sono i primi a voler fare da partner nello sviluppo di nuovi trattamenti”.

Qui sotto il video in cui Josh Sommer racconta la sua storia straordinaria: