Resoconto Staples, Inc. per il primo trimestre

20 Maggio 2008, di Redazione Wall Street Italia

Staples, Inc. (Nasdaq: SPLS) ha annunciato oggi i risultati del primo trimestre, chiuso il 3 maggio 2008. Rispetto al primo trimestre 2007, il fatturato totale della società è aumentato del 6% raggiungendo quota 4,9 miliardi di dollari. Il reddito netto è salito del 2% yoy fino a toccare 212 milioni di dollari, mentre l’utile per azione, su base diluita, è passato da 0,29 dollari per azione del primo trimestre dello scorso anno a 0,30 dollari per azione, con una progressione di tre punti percentuali. Le vendite di North American Retail sono cresciute del 2% nel primo trimestre, mentre il fatturato a parità di punti vendita perde il 6% rispetto al 2007, a causa di un calo nel traffico dei clienti e delle dimensioni medie degli ordini. Le vendite di North American Delivery hanno proseguito la loro ascesa record, con un aumento dell’8% rispetto al primo trimestre del 2007. I dati relativi alle vendite internazionali riportano un +19% in dollari USA, grazie anche all’impatto positivo del cambio quantificabile in ben 72 milioni di dollari, +8% in valuta locale. Rispetto all’anno precedente, su base comparabile, il segmento internazionale ha aumentato le vendite del quattro percento. “Siamo orgogliosi di presentare dati di crescita anche in un trimestre impegnativo come questo”, ha dichiarato Ron Sargent, Presidente e CEO di Staples. “Continuiamo a conquistare quote di mercato e investiamo in strategie di crescita per rafforzare la nostra posizione”. Il primo trimestre è stato caratterizzato dai seguenti successi: Livello aziendale globale Le vendite del primo trimestre hanno raggiunto la quota record di 4,9 miliardi di dollari. Il reddito operativo ha perso 44 punti base scendendo al 6,59%, sfavorito dalle operazioni di deleveraging delle spese operative compensate solo marginalmente da un timido miglioramento dei profitti lordi. Staples ha aperto 38 nuovi punti vendita nel mondo, raggiungendo quota 2.076 alla fine del primo trimestre. In termini di flusso di cassa disponibile, nel primo trimestre la società ha generato 225 milioni di dollari a fronte di 74 milioni di dollari di spese in conto capitale. Nello stesso periodo del 2007, il flusso di cassa disponibile era di 115 milioni di dollari. Sempre nel primo trimestre, l’azienda ha riscattato 2,8 milioni di azioni per un valore di 65 milioni di dollari e ha speso 231 milioni di dollari per pagare il relativo dividendo annuale. North American Retail Vendite record per il primo trimestre pari a 2,4 miliardi di dollari. La soddisfazione del cliente ha raggiunto livelli mai così elevati. Sono stati aperti 35 nuovi punti vendita, chiudendo il primo trimestre con 1.773 store in Nord America. Rispetto al 2007 il reddito operativo ha perso 103 bp scendendo al 6,99%. Questo calo riflette un deleveraging in termini di spese operative e di canoni malgrado una politica di stretto controllo delle spese e un aumento del margine del prodotto. Le scorte medie per punto vendita sono diminuite del cinque percento. North American Delivery Le vendite del primo trimestre hanno raggiunto la quota record di 1,7 miliardi di dollari, riflettendo il successo costante nell’acquisizione di nuovi contratti e nelle iniziative di condivisione del portafoglio per i segmenti North American Delivery, inclusi Staples Promotional Products, Staples Industrial e i servizi di copia e stampa. Rispetto al 2007, il reddito operativo ha perso terreno (-4 bp) scendendo al 9,49%. Il miglioramento nella nostra supply chain e nel margine del prodotto è stato infatti più che controbilanciato dagli investimenti in iniziative di crescita. Attività internazionali Il fatturato del primo trimestre ha raggiunto la quota record di 756 milioni di dollari, riflettendo una crescita tra il 13 e il 19% in dollari USA in Europa. Il fatturato del segmento European Retail, su base comparabile, segna un buon +4%, trainato da vendite a due cifre su base comparabile nel Regno Unito. Ottimi i risultati della Cina, con vendite quasi raddoppiate rispetto al primo trimestre del 2007. Robusta la crescita degli utili con un reddito operativo in aumento di 71 bp yoy fino al 3,15%. Nel Regno Unito e in Belgio sono stati aperti rispettivamente due e un punto vendita, per un totale di 271 in Europa e 32 in Cina. Scenario L’azienda prevede che la debolezza dell’ambiente economico permanga per tutto il 2008. Sulla base di questa previsione, senza con ciò venir meno agli investimenti in iniziative di crescita, lo scenario appare identico a quello dell’anno precedente. L’azienda ritiene di poter ottenere per il 2008 una crescita media del fatturato a una cifra con utili per azione in crescita sostenuta, sempre a una cifra, escludendo gli adeguamenti agli utili del 2007 in ragione dell’onere di 38 milioni di dollari prima delle imposte (24 milioni dopo le imposte o 0.04 per azione diluita) relativo all’azione legale collettiva su salari e orario di lavoro chiusa in California. Per il secondo trimestre Staples prevede una crescita modesta dell’utile per azione. La politica aziendale relativa ai periodi a venire esclude ogni potenziale impatto dovuto alla precedente proposta di acquisizione delle azioni ordinarie in circolazione di Corporate Express NV. Informazioni su Staples Staples, Inc. ha inventato il concetto dell’office superstore nel 1986 ed è oggi la maggiore società di forniture per ufficio nel mondo. Con 76.000 associati, la società si pone l’obiettivo di semplificare le procedure di acquisto di prodotti per ufficio, incluse le forniture, prodotti tecnologici, arredi e servizi per aziende. Con vendite nel 2007 pari a 19,4 miliardi di dollari, Staples rifornisce privati ed aziende dalle piccole ditte familiari fino alle grandi società Fortune 500 in 22 paesi tra Nord e Sud America, Europa e Asia. Con sede centrale a Boston, Staples gestisce circa 2.000 superstore di articoli per ufficio e serve la sua clientela sia attraverso la vendita per corrispondenza e l’e-commerce sia attraverso canali di vendita tradizionali. Per ulteriori informazioni visitare il sito www.staples.com. Staples in Europa In Europa Staples opera attraverso due principali canali di distribuzione: i superstore Staples e le società di spedizioni (Staples Europe Catalogue). Staples vanta un organico di 9.000 persone circa in 16 paesi. In Europa Staples offre una gamma di marchi di qualità. Marchi europei affermati Le attività di vendita al dettaglio in Europa avvengono con marchio Staples nel Regno Unito, Germania e Portogallo, con una sede locale in Olanda e Belgio. Staples Europe Catalogue collabora con diversi marchi: JPG e Bernard in Francia, Belgio e Lussemburgo, Mondoffice in Italia, STAPLES e NEAT-ideas in Gran Bretagna, STAPLES e Pressel in Germania, Pressel in Francia, Belgio e Svizzera, Kalamazoo in Spagna e Quill in Svezia e in Austria, Repubblica Ceca, Ungheria, Malling Beck in Danimarca, Pressel nei Paesi Bassi. Certain information contained in this news release constitutes forward-looking statements for purposes of the safe harbor provisions of The Private Securities Litigation Reform Act of 1995 including, but not limited to, the information set forth under the heading “Outlook” and other statements regarding our future business and financial performance. Actual results may differ materially from those indicated by such forward-looking statements as a result of risks and uncertainties, including but not limited to: our market is highly competitive and we may not continue to compete successfully; economic conditions may cause a decline in business and consumer spending; we may be unable to continue to open new stores and enter new markets successfully; our growth may strain our operations; we may not consummate our proposed acquisition of Corporate Express N.V. or realize any benefits if we do complete the acquisition; we may be unable to attract and retain qualified associates; our quarterly operating results are subject to significant fluctuation; our expanding international operations expose us to the unique risks inherent in foreign operations; our business may be adversely affected by the actions of and risks associated with our third party vendors; our expanded offering of proprietary branded products may not improve our financial performance and may expose us to intellectual property and product liability claims; our debt level and operating lease commitments may impact our ability to obtain future financing and continue our growth strategy; our effective tax rate may fluctuate; our information security may be compromised; various legal proceedings may adversely affect our business and financial performance; and those other factors discussed or referenced in our most recent annual report on Form 10-K filed with the SEC, under the heading “Risk Factors” and elsewhere, and any subsequent periodic or current reports filed by us with the SEC. In addition, any forward-looking statements represent our estimates only as of the date of this release and should not be relied upon as representing our estimates as of any subsequent date. While we may elect to update forward-looking statements at some point in the future, we specifically disclaim any obligation to do so, even if our estimates change.

Contatto media:Paul Capelli/Owen Davis, 508-253-8530/8468oContatto investitori:Laurel Lefebvre/Chris Powers, 508-253-4080/4632oContatto in Europa: Isabelle DeniauTel.: +33 (0)1 34 47 70 [email protected]