Renzi fa Berlusconi: promette tagli tasse con soldi che non ci sono

20 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Il presidente del Consiglio ha stretto un “patto con gli italiani” sul fisco, parlando di tagli per 50 miliardi nel corso di cinque anni, in particolare sulle tasse sulla prima casa. Da subito sono pronte riduzioni per 4 miliardi.

Le risorse, secondo Matteo Renzi, arriverebbero dalla spending review. Il piano del governo è allo studio da almeno sei mesi.

Al Tg2 Renzi ha raccontato che “lo abbiamo sempre detto – ha ribadito Renzi – se finalmente il parlamento fa le riforme, e io credo che ce la farà, per gli italiani si libera la possibilità di pagare meno”.

Il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan è apparso più cauto di Renzi riguardo alle imposte sulla prima casa, dicendo che sarà rivista con l’introduzione della local tax.

(DaC)