Regno Unito:Da Fsa allarme sui prestiti subprime

5 Luglio 2007, di Redazione Wall Street Italia

L’autorità britannica per i mercati finanziari esprime preoccupazione per gli standard scadenti riscontrati nei comportamenti di alcune delle società che finanziano i soggetti meno affidabili dal punto di vista creditizio. La Financial Services Authority (Fsa) comunica di aver avviato pratiche che potrebbero condurre a multe o altre forme di sanzione nei confronti di cinque società al termine di un’indagine su intermediari e società di credito del settore subprime. “Standard scadenti in questo mercato potrebbero condurre a gravi conseguenze diffuse”, afferma Clive Briault, direttore generale della Fsa per i mercati retail. Secondo l’Fsa un terzo dei casi esaminati evidenzia una valutazione inadeguata della capacità del cliente di sostenere il finanziamento, mentre in quasi la metà dei casi c’è stato un giudizio erroneo sull’adeguatezza del mutuo per il cliente. In Gran Bretagna i mutui subprime (ad alto rischio) non hanno dato origine agli stessi problemi di insolvenza crescente riscontrati negli Stati Uniti.