Regno Unito: per guardare video porno bisognerà chiedere il permesso alle mogli

19 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Il Primo Ministro inglese, David Cameron, ha deciso di attivare un filtro speciale per quanto riguarda l’accesso al materiale pornografico dal computer dei cittadini.

È il Daily Mail che riporta la notizia, segnalando come le coppie dovranno quindi scegliere di comune accordo se avere accesso oppure no alla pornografia online.

Cameron ha partecipato ad un summit con i giganti dell’informatica, le aziende che portano Internet nelle case dei britannici e la National Crime Agency, per cercare di trovare una soluzione allo spinoso tema della diffusione di immagini di minorenni online.

E così è stato deciso che entro la fine dell’anno prossimo le compagnie tlc porranno il 95% delle famiglie inglesi davanti ad una scelta: se inserire nella loro connessione un “family friendly internet filter” (un filtro che non permette di accedere a determinati contenuti pornografici) oppure no.

Questi filtri sono già stati attivati nelle sei più grandi reti Wi-Fi pubbliche in Gran Bretagna.

Il Primo Ministro ha concluso dicendo che “ovviamente se la coppia non sarà d’accordo, suppongo che vi sarà una discussione tra di loro. La decisione infatti spetta solamente a loro”.

“Io ho tre figli e sinceramente credo che la cosa giusta da fare sia quella di attivare questi filtri”, ha suggerito il leader dei conservatori. “Ero seduto a un tavolo con i membri di Virgin Media, TalkTalk, BSkyB e BT, che insieme gestiscono nove decimi delle connessioni internet del Paese e tutti erano d’accordo con la mia tesi”.