Recordati, assemblea approva bilancio 2009

13 Aprile 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – L’Assemblea degli Azionisti di Recordati S.p.A. ha approvato il bilancio 2009 che ha visto ricavi consolidati pari a € 747,5 milioni (+8,4%), un utile operativo pari a € 162,2 milioni (+12,1%) e l’utile netto pari a € 110,6 milioni (+10,1%). L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato su proposta del Consiglio di Amministrazione la distribuzione di un dividendo per le azioni in circolazione in ragione di € 0,275 per ciascuna azione (€ 0,25 l’anno precedente) con stacco della cedola n. 6 in data 26 aprile 2010 e pagabile dal 29 aprile 2010. Il dividendo unitario comprende l’accrescimento derivante dal dividendo che sarebbe spettato alle azioni proprie. Il dividendo complessivo proposto per l’esercizio 2009 è di € 54,4 milioni che si paragona con un dividendo complessivo di € 49,3 milioni relativo all’esercizio 2008, con un incremento del 10,3%. L’Assemblea odierna ha altresì autorizzato l’acquisto e disposizione di azioni proprie fino all’Assemblea che approverà il bilancio al 31 dicembre 2010. L’autorizzazione all’acquisto e disposizione di azioni proprie risponde a molteplici scopi: consentire alla Società di realizzare operazioni quali la vendita, il conferimento e la permuta di azioni proprie per acquisizione di partecipazioni e/o la conclusione di accordi con partner strategici; permettere alla Società di compiere eventualmente investimenti che abbiano oggetto propri titoli; costituire la provvista necessaria a dare esecuzione alle obbligazioni derivanti dai piani di stock option già in essere o che dovessero essere adottati dalla Società in futuro. Il numero massimo di azioni acquistabili, tenuto conto delle azioni proprie di volta in volta già detenute in portafoglio della Società, è 20.000.000, per un potenziale esborso massimo di € 120.000.000, ad un prezzo minimo non inferiore al valore nominale dell’azione Recordati (€ 0,125) e ad un corrispettivo massimo non superiore alla media dei prezzi ufficiali di Borsa delle cinque sedute precedenti l’acquisto, aumentata del 5%. Gli eventuali acquisti verranno effettuati sui mercati regolamentati, nel rispetto e secondo le modalità di cui all’art. 144bis, primo comma, lett.b), del Regolamento Emittenti. Non sono stati acquistate azioni proprie in virtù dell’autorizzazione accordata dall’Assemblea del 7 aprile 2009. Attualmente la Società detiene in portafoglio n. 11.472.355 azioni proprie, corrispondenti al 5,486 % del capitale sociale. Inoltre l’Assemblea Ordinaria degli Azionisti ha approvato un nuovo Piano di Stock Option per il quadriennio 2010-2013, in merito al quale sono già state tempestivamente rese note e comunicate al pubblico, anche mediante la messa a disposizione del relativo documento informativo, le informazioni richieste dalla normativa vigente. Il documento informativo, che è oggetto della relazione illustrativa degli amministratori sul terzo punto all’ordine del giorno dell’Assemblea.