RECESSIONE USA, SARA’ LA PIU’ DURA DA 20 ANNI

21 Gennaio 2008, di Redazione Wall Street Italia

La recessione negli Stati Uniti “durerà per l’intero 2008” e anche se “non sarà come quella del ’29, sara’ la più difficile degli ultimi vent’anni”. E’ così che l’economista Nouriel Roubini spiega il lunedì nero sulle Borse internazionali. “I mercati oggi sono andati giù perché stanno riflettendo sul fatto che a questo punto una recessione negli Usa è inevitabile”, ha detto a dibattito con l’economista Francesco Giavazzi, organizzato dalla Fondazione Corriere della Sera, ‘Sopravviveranno i mercati al 2008?”.

“Se guardiamo al mercato immobiliare, alle vendite al dettaglio, alla disoccupazione, tutto indica che la recessione negli Stati Uniti non sarà lieve ma severa”, ha spiegato Roubini. Ciò avrà inevitabilmente un impatto anche sulle altre economie: “Non prevedo una recessione globale ma un forte rallentamento”, ha spiegato quindi l’economista, che è stato tra i consiglieri economici della Casa Bianca nel 1998 e del Tesoro nel 1999. Secondo Roubini la Federal Reserve, dopo aver già tagliato i tassi dell’1% negli ultimi mesi, “li porterà sotto il 3% entro l’anno” dal 4,25% attuale, ma come le misure fiscali annunciate da Bush, “non possono evitare una recessione, ma solo limitarne gli effetti”.

Sul mercato ci sono sempre opportunita’. E con news gratis, non le trovi. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Rispetto alla crisi finanziaria del 2001, inoltre, “sul mercato non ci sono solo problemi di liquidità, ma di insolvenza”. Il quadro è quindi più fosco e per gli Usa l’attesa è di “quattro trimestri di recessione”. Di certo la crisi attuale ci ricorda che “la supervisione e la vigilanza del sistema finanziario sono stati insufficienti” e ora è difficile capire esattamente i limiti della crisi attuale: “I meccanismi finanziari attuali sono così complessi – ha detto Roubini – , così esoterici che non riusciamo a capirne i meccanismi esatti. Dovremo spendere un po’ di tempo per capirli altrimenti ci troveremo come ad avere a che fare con una scatola nera”.

parla di questo articolo nel Forum di WSI