Real Madrid macchina da soldi: vince il campionato dei ricavi

9 Febbraio 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Si sa l’Italia ha la testa nel pallone, non solo la domenica. Tuttavia, c’e’ qualcun altro che ci batte quando si tratta di incassi e giro d’affari. Sono i cugini spagnoli. Il Real Madrid è, infatti, la squadra più ricca, quella con i maggiori introiti.

Lo sbandiera l’ultimo rapporto firmato di Deloitte Business Advisory che ha passato in rassegna i più rinomati club di calcio che hanno sfidato la crisi. Quelli continentali sono stati in grado di realizzare nella scorsa stagione un fatturato totale pari a 5,8 miliardi.

Lo spaccato che emerge sommando le varie voci di ricavi lo mette ancora più in evidenza: il campionato ha generato ricavi in crescita del 3% rispetto alla stagione 2009-2010 con nove squadre che hanno registrato un giro d’affari salito a doppia cifra. Il tasso di crescita medio dei ricavi tra i paesi europei che hanno i campionati più rinomati – ossia Italia, Spagna, Francia, Germania e Regno Unito – è stato dell’1,3 per cento nel 2011, in calo dall’1,7% dell’anno precedente. Solo un dettaglio. Passando invece all’hit parade si scopre che resiste in testa per il quarto anno consecutivo la Spagna del Real Madrid marcato stretto dal Barcellona rispettivamente con un giro d’affari da 685,2 milioni di dollari e da 645 milioni.

Seguono poi parecchie inglesi. Si comincia con il Manchester United (524), poi l’Arsenal (360) e il Chelsea (358). Si insinuano tra di loro però i tedeschi del Bayern Monaco con ricavi pari a 459 milioni. Il balzo maggiore l’ha firmato comunque il Tottenham che ha visto lievitare il suo giro d’affari del 36%. Tra gli addetti ai lavori c’è chi dice malizioso che sia merito della sconfitta che ha rifilato al Manchester City per afferrare l’undicesimo posto in campionato. Rivalità a parte, la prima squadra italiana nominata dalla Deloitte è il club rossonero, il Milan. I ricavi del Diavolo hanno totalizzato 336 milioni nella stagione di campionata passata.