RALLY DA PRE-GUERRA PER I MERCATI AMERICANI

17 Marzo 2003, di Redazione Wall Street Italia

Le prospettive di una guerra-lampo in Iraq, con una facile vittoria degli Stati Uniti, mettono le ali ai mercati americani.

Il Dow Jones ha superato nettamente gli 8.100 punti, il Nasdaq ha chiuso a ridosso dei 1.400. Al New York Stock Exchange e’ rimasto in effetto fino alla chiusura il blocco degli ordini automatici di acquisto, una misura per impedire gli eccessi di rialzo.

Piu’ alti della media delle ultime settimane i volumi di scambio.

I DATI DI CHIUSURA








































































































































































































INDICI DI BORSA Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi
Nasdaq IXIC 1392.26 3.83 1893.3 1108.5 26.50% 25.54%
DJIA DJIA 8141.92 3.58 10673.1 7197.49 23.72% 13.11%
S&P 500 SPX 862.79 3.53 1173.89 768.63 26.51% 12.24%
Nasdaq 100 NDX 1076.58 4.48 1523.27 795.25 29.32% 35.38%
INDICI DI SETTORE
(a)
Ticker Valore Variaz %
Max 12
mesi
Min 12
mesi
Dif.(%) da max 12
mesi
Dif.(%) da min 12
mesi
Internet ECM 44.46 6.06 55.93 29.2 20.51% 52.26%
Networking NWX 149.96 5.86 252.7 79.3 40.66% 89.10%
Hardware GHA 169.26 5.71 248.3 110.5 31.83% 53.18%
Semiconduttori SOX 322.23 5.60 618.4 209.4 47.89% 53.88%
Retail RLX 273.17 4.94 345.6 243.8 20.96% 12.05%
Software GSO 110.95 4.56 171.69 77.63 35.38% 42.92%
Biotech BTK 337.99 4.27 543.7 275.1 37.84% 22.86%
Wireless YLS 53.24 4.03 73.51 31.26 27.57% 70.31%
Assicurazione DJ_INS 275.57 3.81 378.84 248.17 27.26% 11.04%
Difesa DFX 140.42 3.73 208.15 125.9 32.54% 11.53%
Farmaceutico DRG 290.18 2.69 392 237.7 25.97% 22.08%
Finananziario DJ_FIN 138.59 1.96 185.17 127.71 25.16% 8.52%
Petrolifero OIX 244.16 1.87 337.99 232.66 27.76% 4.94%
Energia DJ_ENE 180.41 1.70 229.68 169.07 21.45% 6.71%
Gas Naturale XNG 162.64 1.16 201.14 105.53 19.14% 54.12%
Oro-Argento XAU 64.95 -1.04 89.11 54.67 27.11% 18.80%




















































































DATI
SUI MERCATI (b)
volume Nyse (*) 1692.50 VOLATILITA’/OPZIONI Valore
volume Nasdaq (*) 1850.85 Vix 36.46
volume Nasdaq 100
(*)
1487.56 Vxn 46.67
volume DJIA (*) 355.06 Index put-call ratio 1.02
titoli Nyse in
rialzo
2392 Equity put-call
ratio
0.57
titoli Nyse in
ribasso
900 TREASURIES yield
titoli Nyse
invariati
151 scadenza a 5 anni 2.79%
titoli ai massimi-Nyse
(c)
60 scadenza a 10 anni 3.82%
titoli ai minimi-Nyse
(c)
63 scadenza a 30 anni 4.79%
titoli Nasdaq in rialzo
2123 PETROLIO prezzo/barile
titoli Nasdaq in
ribasso
1068 Future Crude $32.54
titoli Nasdaq
invariati
255 VALUTE cambio
titoli ai massimi-Nasd
(c)
61 Cambio Euro/Dollaro 1.063
titoli ai minimi-Nasd
(c)
77 Cambio Dollaro/Yen 118.37

Elaborazione dati a cura dell’Ufficio Studi di
WallStreetItalia





LEGENDA:
(a) gli indici di settore sono ordinati in
base alla performance giornaliera
(b) le quotazioni sono rilevate al momento
della chiusura dei mercati di riferimento
(16:00 – 22:00 ora
italiana)
(*) milioni di pezzi scambiati
(c) il valore si riferisce al
numero di titoli scambiati sul Nyse e sul Nasdaq
che hanno raggiunto i
nuovi massimi e minimi degli ultimi 12 mesi nella seduta odierna








































CONTRATTI FUTURE SU SADDAM HUSSEIN
Scadenza Chiusura Variaz % Volumi
31 MARZO 2003 45 -5 44300
30 APRILE 2003 89 +3 12600
31 MAGGIO 2003 91 0 5860
30 GIUGNO 2003 91 -1 21100
Come si leggono i future su Saddam?

IL COMMENTO DELLA SEDUTA

A trainare al rialzo i mercati e’ stata, come dicevamo, la convinzione degli investitori che dopo mesi di incertezza una soluzione della crisi irachena sia finalmente alle porte. La decisione di Stati Uniti, Gran Bretagna e Spagna di non chiedere un voto del Consiglio di Sicurezza sulla seconda risoluzione contro l’Iraq lascia pochi dubbi sul fatto che la guerra sia imminente.

“L’economia e’ stata fin qui ostacolata e indebolita da un alto livello di incertezza e tensioni sul fronte internazionale – ha osservato H. Hymans, professore di economia alla University of Michigan -. Ma supponendo che il conflitto finira’ entro l’estate, con il conseguente calo dei prezzi del petrolio e il miglioramento della fiducia, la prospettiva per l’economia e’ quella di una ripresa”.

Grande attesa per il discorso alla nazione del Presidente Bush, in programma alle 20 ora di Washington, le due del mattino italiane.

Hanno contribuito al rally dell’azionario anche le ricoperture di posizioni corte.

In forte recupero il dollaro, con l’euro che e’ sceso sotto $1,06.

In netto calo il petrolio, con il Brent sotto i $30.

Hanno incoraggiato i rialzisti anche alcune notizie positive provenienti dal fronte societario. Tra i protagonisti della seduta Sun Microsystems (SUNW – Nasdaq), che secondo gli operatori potrebbe essere una buona opportunita’ di acquisto.

Bene anche il colosso della difesa Lockheed Martin (LMT – Nyse), che si e’ aggiudicata un contratto con il Pentagono del valore di $4,05 miliardi, e la societa’ di infrastrutture telecom Juniper Networks (JNPR – Nasdaq), che secondo S.G. Cowen battera’ le stime di mercato sul primo trimestre.

Sul fronte macroeconomico, grande attesa per la riunione della Federal Reserve sui tassi, in calendario domani.

Per tutti i dettagli sui titoli che hanno movimentato la seduta odierna clicca su WSI TITOLI CALDI, in INSIDER.