Rai, la lista dei dirigenti che guadagnano più di 200mila euro

8 Agosto 2016, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Dal vicedirettore di Rai Gold alla direttrice di Rai Cultura, passando dal direttore di Rai News, di Rai Cinema e tanti altri nella lunga lista di dirigenti Rai che guadagnano più di 200mila euro, pubblicata sul sito della stessa Rai.

Un’operazione trasparenza così l’ha chiamata la presidente Monica Maggioni che insieme al direttore generale, Antonio Campo Dall’Orto negli ultimi giorni sono stati al centro delle polemiche per le nuove nomine a Viale Mazzini che hanno silurato volti noti della tv di Stato, in primis la storica direttrice di Raitre Bianca Berlinguer.

Spulciando la lista dei dirigenti che guadagnano più di 200mila euro l’anno, oltre ai già noti presidente e Dg, il direttore del Tg1 Mario Orfeo, Marcello Masi del TG2 e Gabriele Romagnoli di RaiSport, ne spuntano altri anche non conosciuti al grande pubblico, come:

  • Paolo Bistolfi, vicedirettore Rai Gold, responsabile del canale Rai Premium, che nel 2015 ha percepito un compenso economico lordo di 204.332 euro
  • Silvia Calandrelli, direttrice Rai Cultura con 226.453 euro
  • Alessandro Casarin, Vicedirettore Rai News, che ha preso un compenso di 247.605 euro
  • Pasquale D’Alessandro, Direttore Rai 5 – 249.898,06 euro
  • Ilaria Dallatana, Direttrice Rai 2, che nel 2016 dovrebbe prendere un trattamento economico lordo di 300mila euro
  • Antonio Di Bella – Direttore Rai News- 276.272,19 euro annui
  • Tiziana Ferrario – Corrispondente dagli Stati Uniti – 228.745,68 euro annui
  • Luciano Flussi – Direttore Generale Rai Pubblicità – 248.247,77 euro annui
  • Gerardo Greco, Autore e conduttore di Agorà, programma televisivo in onda su Rai3 – 234.906 euro annui
  • Giuseppe Sturiale – Direttore Generale di Rai Cinema – 218.595,14 euro annui
  • Antonio Preziosi – Caporedattore corrispondente per i servizi giornalisti radiofonici e televisivi dal Belgio con 244.829,72 euro.

E nella lista risulta che il più pagato è il DG Campo Dall’Orto con 650mila euro di stipendio lordo nel 2016. Una cifra che ha fatto infuriare anche il ministro dell’Interno Angelino Alfano che nel corso del programma radiofonico Radio Anch’Io ha dichiarato:

“In una grande democrazia come l’Italia non è possibile che il dg della Rai guadagni sei volte più del premier: se questa dirigenza continua così, sarà quella che a furor di popolo farà privatizzare la Rai”.