Radio Padania: “Dietro i gay un progetto per estinguere autoctoni”

15 Marzo 2012, di Redazione Wall Street Italia

Roma – Pura fobia politica che sfocia in mania di persecuzione. Non ci sono altre parole per descrivere le dichiarazioni choc dell’emittente radio della Lega Nord al voto di ieri al Parlamento Europeo a favore del riconoscimento delle coppie dello stesso sesso.

“Dopo l’imposizione delle quote rosa, ora i tecnoburocrati del Quarto Reich vogliono imporci anche i matrimoni gay”, tuona Radio Padania, sottolineando che a essere minacciata e’ la “razza” padana.

“L’Europa ha in mente tutto un programmino per arrivare piano piano a sostituire la maggior parte delle popolazioni europee, in particolare quelle che rompono le scatole, con un semplice trucchetto”.

Ecco il “piano segreto” che Strasburgo e Bruxelles avrebbero in mente: “Favorire la coppie che non permettono la procreazione, in modo da portare alla sparizione delle popolazioni indigene, lasciando campo aperto all’invasione di quelli che noi abbiamo sempre chiamato i nuovi schiavi e che sono tanto cari a certi personaggi, tanto da essere addirittura loro fratelli”.

Per il Parlamento europeo è inammissibile che alcuni governi “mettano in atto definizioni restrittive della definizione di famiglia”.