Rabbia a bordo? Il sondaggio di Skyscanner rivela i principali motivi di arrabbiature in volo

24 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

In seguito alla notizia dello steward, Steven Slater, sceso dall’aereo con uno scivolo d’emergenza, dopo un’accesa discussione con un passeggero, il portale per la ricerca di voli economici Skyscanner.it svela, grazie ad un sondaggio, che la maggior parte dei viaggiatori considera “molto poco professionale” l’atteggiamento di tale assistente di volo. Soltanto il 18% giustifica l’attacco di collera dello steward. Il 36% dei partecipanti all’inchiesta sostiene che “la reazione è stata un po’ esagerata”, anche se i passeggeri “possono sembrare molto irritanti”. La maggioranza, il 45%, considera il comportamento dell’assistente assolutamente poco professionale. Soltanto il 13% dei viaggiatori ha litigato con altri passeggeri o con il personale di bordo, mentre il 38% non ha mai avuto problemi. Quasi la metà dei passeggeri ha avuto qualche fastidio, ma senza provocare alcuna reazione. Indagando sulle principali cause di “rabbia aerea”, Skyscanner ha chiesto ai propri utenti quali sono le situazioni che creano il maggior fastidio in volo. Primo elemento di potenziale disagio: i figli degli altri. Qui di seguito i primi otto motivi che secondo i viaggiatori potrebbero provocare arrabbiature a bordo: 1. I figli degli altri 2. Gruppi di passeggeri chiassosi 3. Poco spazio per le gambe 4. Le persone che inclinano il sedile 5. Il prezzo del cibo 6. Le raccolte di beneficenza 7. Il rumore di iPod o altri apparecchi 8. La battaglia dei braccioli A confermare questa lista, un ulteriore sondaggio di Skyscanner ha rivelato che il 59% dei viaggiatori trova interessante l’idea di creare delle ‘sezioni di volo dedicate alle famiglie’. In particolar modo la proposta è stata gradita da chi non è genitore, con il 68% di voti; anche quasi un terzo dei genitori si è detto altrettanto favorevole. Tra i “non-genitori” quasi il 70% vorrebbe sedersi il più lontano possibile dai bambini e addirittura un quarto di essi vorrebbe volare senza i piccoli a bordo. “Se i passeggeri fossero disposti a pagare un extra per volare senza bambini a bordo – commenta Yara Paoli, Country Manager di Skyscanner per l’Italia – probabilmente la soluzione migliore sarebbe una ‘sezione premium per adulti’ piuttosto che una per le famiglie, dando inoltre alle compagnie aeree l’opportunità di offrire un ulteriore servizio”. Chi è Skyscanner Skyscanner è uno dei principali motori di ricerca di voli. Fornisce la comparazione istantanea dei prezzi dei voli per più di 670.000 rotte, dai voli per Miami ai voli per Milano, su oltre 600 compagnie aeree, così come la comparazione di prezzi per il noleggio auto, hotel e pacchetti vacanze. Skyscanner è disponibile in 23 lingue diverse tra cui francese, tedesco e spagnolo. Nota agli Editori Si concede il permesso di riprodurre questa release in toto o in parte alla condizione che Skyscanner.it venga citato. Nel caso in cui questo articolo venga riprodotto online, per favore includere un link a www.skyscanner.it.

Yara Paoliyarap@skyscanner.itwww.skyscanner.itTel. sede italiana: 0461 1866419