QUANTO COSTA ALLO STATO LA LIBERA STAMPA

19 Settembre 2007, di Redazione Wall Street Italia

(9Colonne) – Roma, 19 set – La rivista on-line Moderatamente.com apre una finestra sulla “casta” dei grandi quotidiani dedicando un articolo ai contributi che lo Stato ha concesso alle testate più importanti per l’acquisto della carta e non solo, pubblicando l’elenco di quanti ne hanno beneficiato: “Nel 2004 sono state 624 le domande per accedere a questi contributi, ma 397 le imprese ammesse per un importo complessivo di euro 84.872.506,74. Ci sono poi altre forme di agevolazioni, sempre destinate a quotidiani e periodici, che riguardano le tariffe telefoniche, con l’abbattimento del 50% di quelle ordinarie, le tariffe elettriche e soprattutto tariffe agevolate per la spedizione in abbonamento postale. Per capirci, il francobollo per mandarci a casa il giornale. In questo ultimo caso la cifra è cospicua: il rimborso complessivo richiesto dalle Poste Italiane allo Stato, per le riduzioni del costo di quel francobollo, è di 280.805.080,54 euro per il 2004, a 303.159.739,11 per l’anno 2005 e a 307.788.562,71 euro per l’anno 2006.