Puntare sul reddito fisso a rendimento assoluto

8 Febbraio 2011, di Redazione Wall Street Italia

(WSI)- La crisi europea del debito sovrano, l’aumento dell’inflazione e una potenziale crescita dei tassi di interesse stanno mettendo a dura prova chi investe solo nel reddito fisso a lungo termine, ma secondo Aviva Investors ci sono ancora possibilità che i fondi pensionistici britannici possano ottenere alpha e ripianare i debiti investendo in strategie a ritorno assoluto.

“I dati sull’inflazione dell’Eurozona di gennaio sono stati una spiacevole sorpresa per gli investitori. L’innalzamento del 2,4% è stata in gran parte dovuta alla crescita dei prezzi degli alimentari e dell’energia negli stati membri e molto probabilmente rimarrà al di sopra della soglia del 2% per la maggiore parte dell’anno. Inoltre, continua ad esserci un alto grado di incertezza in merito alle dinamiche del debito futuro delle economie periferiche dell’Eurozona. L’attuale strategia europea è stata quella di tenere il finanziamento al di sotto del tasso di mercato in vigore al posto di una politica di austerità fiscale. Tuttavia questo potrebbe avere risvolti negativi sulla crescita nei Paesi coinvolti e le ulteriori aspettative di inflazione che conseguirebbero in Europa potrebbero forzare la Banca Centrale Europea ad alzare i tassi d’interesse” – ha affermato Shahid Ikram, Deputy CIO – Fixed Income di Aviva Investors.

Aviva Investors ritiene che le strategie a reddito fisso abbiano il potenziale di generare un rendimento reale per i fondi pensione indipendentemente dal benchmark, dalle condizioni di mercato o dalla volatilità dell’asset class. Queste strategie solitamente investono andando lunghi e corti* e offrono agli investitori il potenziale per guadagnare sia dalla discesa sia dalla crescita dei prezzi degli asset e puntano ad offrire guadagni costanti, in media tra il 5 e il 10% all’anno.

“Nonostante le mutevoli condizioni del mercato, quest’anno l’investimento nel reddito fisso a rendimento assoluto rappresenta una possibile via per quei fondi pensione più avversi al rischio e che puntano a ripianare i debiti. Molti fondi absolute return hanno ottenuto i rendimenti che si erano prefissati negli ultimi due anni, quindi investire in un portafoglio che si può adattare a circostanze mutevoli si rivela un approccio interessante per gli investitori che vogliono restare in quest’asset class” conclude Shahid Ikram.

Secondo Aviva Investors, è importante una selezione attenta del manager e del fondo in quanto i fondi a rendimento assoluto operano in modi molto diversi. Gli investitori dovrebbero prendere in considerazione l’esperienza del manager nell’investire sia in posizioni lunghe sia corte, il suo track record sul lungo termine, i vincoli di rischio e il fatto che il fondo abbia opportune procedure di gestione del rischio o se utilizzi l’effetto leva o meno.

*La strategia “di andare corti” solitamente consiste in quanto segue:

·Il venditore entra in un contratto “breve” con una controparte.
·Al momento della transazione, il venditore short prende in prestito l’asset in questione e lo consegna all’acquirente.
·Il venditore short chiude la sua posizione ricomprando l’asset sul mercato aperto. Su ricevuta, l’asset è restituito al prestatore.
·Nel caso in cui il prezzo dell’asset sia effettivamente sceso, il venditore short intasca la differenza tra il prezzo originale di vendita e il costo del riacquisto meno i costi di prestito.
·Naturalmente, se il prezzo dell’asset in questione dovesse risalire, il venditore potrebbe perderci.

Copyright © Servizio Aviva Investors per Wall Street Italia, Inc. Riproduzione vietata. All rights reserved

*Questo documento e’ stato preparato da Aviva Investors ed e’ rivolto esclusivamente ad investitori istituzionali ovvero ad operatori qualificati, così come definiti nell’art. 31 del Regolamento Consob n° 11522 del 1° luglio 1998 e successive modifiche ed integrazioni. Le analisi qui pubblicate non implicano responsabilita’ alcuna per Wall Street Italia, che notoriamente non svolge alcuna attivita’ di trading e pubblica tali indicazioni a puro scopo informativo. Si prega di leggere, a questo proposito, il disclaimer ufficiale di WSI.