PUBBLICITA’ ONLINE: COMMERCIANTI CAUTI PER NATALE

5 Dicembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

I commercianti di Internet hanno speso quest’anno molto piu’ dell’anno scorso per reclamizzare i propri prodotti online e il loro numero e’ quasi quadruplicato dal 1999, ma per questa stagione natalizia intendono procedere in modo piu’ cauto dell’anno scorso.

La pubblicita’ online dei siti commerciali e’ infatti aumentata in un anno del 250% e il numero dei commercianti che ha scelto Internet per la promozione e’ passsato da 657 a 2313; lo rivela uno studio di AdRelevance, una societa’ del gruppo Jupiter Media Metrix.

Un sondaggio di Jupiter Research ha poi rilevato che ben il 64% dei ‘retailer’ in Rete ha pianificato di spendere per le feste il grosso del budget pubblicitario online, contro un 21% che intende fare promozione stampa e un 12% che sceglie come veicoli radio e televisione.

Dopo pero’ aver speso troppo nella precedente stagione natalizia, solo l’11% dei commercianti online – contro il 29% dell’anno scorso -utilizzera’ oltre la meta’ del budget pubblicitario per le promozioni di fine anno.

Per ridurre ulteriormente le spese, la societa’ di ricerca suggerisce di non focalizzarsi troppo sulla reclamizzazione di sconti e prezzi convenienti, in quanto durante le feste i consumatori sono attratti da altri elementi.

Il 53% degli acquirenti online e’ infatti motivato dal risparmio di tempo e il 47% dalla possibilita’ di evitare negozi affollati.
I commercianti di Internet dovrebbero quindi puntare sul servizio e sulla convenienza, ad esempio sull’offerta della spedizione gratuita dell’acquisto e sulla certezza che l’ordine venga ricevuto prima di Natale.
L’83% di chi fa shopping online ha infatti dichiarato che utilizzerebbe senza problemi un sito che offrisse spedizioni gratuite o a prezzo ridotto.

Il canale online preferito dai retailer – in aumento dal 72% dell’anno scorso al 79% di quest’anno – rimane la promozione via posta elettronica che si dimostra efficace e a basso costo, ma i commercianti, secondo la societa’ di ricerca, non dovrebbero ignorare i portali e i motori di ricerca, in quanto si sono rivelati i principali mezzi utilizzati dal 72% dei consumatori per trovare i siti per gli acquisti.

Jupiter ha trovato un livello piuttosto alto di sofisticazione online e poiche’ il 68% degli acquirenti conosce il nome del negozio elettronico, e’ importante che i commercianti online costruiscano una forte relazione con i consumatori per assicurarsi i loro acquisti durante le feste.

Secondo l’AdRelevance Holiday 2000 Intelligence Report – che analizza la pubblicita’ online tra ottobre e meta’ novembre – sembra pero’ che le promozioni natalizie online siano iniziate in ritardo quest’anno e che solo cinque dei 10 principali inserzionisti su Internet dell’anno scorso abbiano mantenuto le proprie posizioni: Ubid, Yahoo!, eBay, Barnesandnoble.com e Amazon, con libri, musica e film i prodotti piu’ pubblicizzati.

 

1999

2000

VARIAZIONE %

Numero di Inserzionisti

657

2.313

252%

Media dei banner pubblicitari per societa’

9,3

7,8          

-16%

Media visitatori er campagna pubblicitaria

130 mila

230 mila 

-82%

Banner a tema natalizio

54

22

-59%

Fonte: Jupiter Media Metrix;
Elaborazione dati: Ufficio Studi Wall Street Italia