Profumo: banche Ue dovrebbero creare un fondo di salvataggio

12 Luglio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Le principali banche europee dovrebbero impegnarsi a finanziare un fondo di salvataggio speciale, come alternativa alle misure messe a punto dai governi. Questo il parere dell’AD di UniCredit Alessandro Profumo.

In un articolo firmato sull’edizione odierna del Financial Times, Profumo suggerisce che le 20 maggiori banche del Vecchio Continente potrebbero contribuire ad un fondo del valore di circa 20 miliardi di euro ($25.2 miliardi) nel giro di alcuni anni.

L’idea e’ che il fondo offra garanzie specifiche per aiutare le banche piu’ in crisi a rastrellare denaro nel mercato e che al contempo venga accompagnato da un regime di regolamentazione piu’ restrittivo. Spetterebbe alle autorita’ di controllo europee avere il diritto di decidere quando mettere in atto il fondo per correre in soccorso degli istituti.