Private equity: settore in crescita, asset in gestione oltre $3.000 mld

31 Luglio 2012, di Redazione Wall Street Italia

New York – Nonostante il periodo nero e la forte volatilità che ha caratterizzato e continua a caratterizzare i mercati finanziari globali, sullo sfondo di una crescita economica che continua a rallentare, il valore degli asset gestiti dai private equity è in continuo aumento, raggiunge i record di $3 trilioni, $3.000 miliardi.

L’ultima ricerca pubblicata da Prequin avrebbe individuato una crescita degli asset in gestione del +9,4%, dopo +11,9% lo scorso anno, stando a quanto riporta il Financial Times. Si tratta della seconda variazione positiva più forte dal 2007. Tassi di crescita tuttavia nettamente inferiori rispetto al periodo di boom tra il 2006 e il 2007, quando si assisteva a variazione oltre il +30%. I rendimenti annui dei private equity dal 2001 al 2011 hanno comunque superato quelli ottenuti investendo negli indici S&P500 e MSCI Europe.

Nonostante le crescenti critiche, condizioni di mercato difficili, un calo degli accordi tra varie aziende e maggiore controllo da parte delle autorità, le società di private equity hanno continuato a raccogliere fondi da investitori istituzionali quali fondi pensioni, alla ricerca di rendimenti interessanti per poter far fronte alle obbligazioni esistenti.

“La crescita del settore conferma che i private equity continuano ad essere un’alternativa interessante per gli investitori istituzionali disposti a rinunciare a liquidità per rendimenti futuri più elevati”, ha commentato al Financial Times Bronwyn Williams, analista di Prequin.