Presentati i dati dello studio clinico RESPECT sulla chiusura del forame ovale pervio sponsoriz

8 Febbraio 2013, di Redazione Wall Street Italia

St. Jude Medical, Inc. (NYSE: STJ), multinazionale impegnata nello sviluppo di dispositivi medicali, ha annunciato in data odierna la presentazione di ulteriori dati derivati dalla sua importante sperimentazione RESPECT in occasione dell’edizione 2013 della Conferenza Internazionale sull’Ictus organizzata dall’Associazione Americana per l’Ictus tenuta ad Honolulu. La sperimentazione RESPECT era tesa a stabilire se la chiusura di un’apertura nel cuore, denominata forame ovale pervio (patent foramen ovale, PFO), con l’occlusore PFO AMPLATZER™ determinasse o meno una riduzione del rischio del paziente di essere colpito da un altro ictus. “Conformemente a quanto dimostrato dai dati derivati dalla sperimentazione RESPECT, i pazienti con il dispositivo hanno mostrato un minor rischio di ictus, hanno accusato ictus più lievi e hanno esibito un minor rischio di essere colpiti dal tipo di ictus associato ad embolia paradossa” ha spiegato il Dottor Jeffrey L. Saver, Direttore del Centro per l’Ictus UCLA, nonché professore di neurologia presso la Scuola di Medicina David Geffen. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

St. Jude Medical, Inc.Relazioni con gli investitori:J.C. Weigelt, [email protected] con i media:Kristi Warner, [email protected]