Presentati all’ASCO gli studi aggiornati di valutazione su POMALYST® (pomalidomide) nei pazient

3 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

Celgene International Sàrl, una società interamente controllata da Celgene Corporation (NASDAQ: CELG), ha oggi annunciato i dati aggiornati di MM-003, lo studio internazionale di fase III dell’azienda mirato alla valutazione di POMALYST® (pomalidomide) con desametasone a basso dosaggio rispetto a desametasone ad alto dosaggio nei pazienti affetti da mieloma multiplo refrattario o recidivo sottoposti senza esito positivo ad almeno due trattamenti precedenti a base di lenalidomide e bortezomib e che hanno dimostrato una progressione della malattia nel corso dell’ultima terapia. I risultati sono stati presentati il 3 giugno nel corso di una sessione orale durante la conferenza annuale per il 2013 dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO) a Chicago (Ill.), USA. Nel corso dello studio, presentato da Katja Weisel, M. D., del Reparto di medicina dello University Hospital Tübingen, a Tubinga, in Germania, 455 pazienti sono stati randomizzati per ricevere pomalidomide in combinazione con desametasone a basso dosaggio (n=302) o desametasone ad alto dosaggio (n=153). Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

CelgeneInvestitori:+41 32 729 [email protected]:+41 32 729 [email protected]