Premio Nobel economia a due professori americani esperti di aste

12 Ottobre 2020, di Alessandra Caparello

Il Premio Nobel per l’economia di quest’anno è stato assegnato a due esperti d’asta americani, Paul R. Milgrom e Robert B.Wilson. Il “Premio Bank of Sweden per l’economia in memoria di Alfred Nobel” viene assegnato a loro per “aver migliorato la teoria delle aste e inventato nuovi formati di aste”, ha affermato la giuria dell’Accademia svedese.

Premio Nobel per l’economia

Il premio Nobel è un’onorificenza attribuita annualmente a personalità viventi che si sono distinte nei diversi campi delle scienze umane, dalla letteratura, alla medicina, fisica, chimica passando per l’economia.
Il premio Nobel per l’Economia è il premio della Banca Centrale di Svezia per le scienze economiche in memoria di Alfred Nobel e viene assegnato dal 1969.

Paul Milgrom e Robert Wilson:chi sono i vincitori

Quest’anno il premio Nobel è stato assegnato a Paul Milgrom e Robert Wilson, rispettivamente 72 e 83 anni, economisti statunitensi esperti di aste ed entrambi professori della Stanford University.

Wilson in particolare è professore emerito e distinto di Management, famoso per aver sviluppato una teoria per l’asta degli oggetti, mentre  Milgrom, classe 1948, è professore dal 1987, esperto della ‘game theory’, specializzato nella teoria delle aste e nelle strategie dei prezzi e creatore del teorema ‘No trade’ insieme a Nancy Stockey.

Milgrom e Wilson hanno dedicato buona parte dei loro studi all’analisi dei meccanismi di funzionamento delle aste. Sulla base delle loro scoperte ed esperienze hanno inoltre sviluppato nuovi formati d’asta, sia per beni sia per servizi che sono solitamente difficili da vendere in modo tradizionale.
Secondo il Comitato che ha assegnato il premio Nobel, le loro scoperte hanno portato a benefici per i venditori e gli acquirenti, ma anche per i contribuenti in molte aree del mondo grazie a sistemi più adeguati per gli stati per mettere all’asta beni particolari, come le frequenze radio utilizzate nelle telecomunicazioni.