Precipita l’oro assieme al petrolio

19 Febbraio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Alti e bassi si ripetono in questi giorni per le quotazioni dell’oro. Il metallo giallo nella serata di ieri è arrivato a toccare i 1.124 dollari l’oncia, per poi accusare una decisa flessione a seguito dell’annuncio a sorpresa della Fed dell’innalzamento del tasso di sconto allo 0,75%. Stamane sul Globex l’oro quota a 1.101,9 dollari l’oncia. In netto ribasso anche il prezzo del petrolio, con il Wti a 77,96 dollari al barile (-1,40%). Ieri l’oro nero aveva toccato i 79 dollari al barile dopo la diffusione delle scorte di petrolio settimanali statunitensi risultate in crescita di 3,1 mln a 334,5 mbg.