PREBORSA: P. MORRIS -4% DOPO SENTENZA NEGATIVA

7 Giugno 2001, di Redazione Wall Street Italia

Philip Morris (MO – Nyse) perde circa il 4% nelle contrattazioni elettroniche di preborsa a New York, dopo che la corte suprema di Los Angeles ha ordinato al colosso del tabacco di pagare $3,55 miliardi di danni a Richard Boeken, un malato terminale di cancro ai polmoni.

Oltre ai danni di $3 miliardi, la giuria ha deciso per il colosso USA un indinnezzo di $5,5 milioni da pagare a Boeken, per non averlo messo in guardia sui danni legati al fumo.

Philip Morris ha deciso di fare appello alla decisione. In una nota alla clientela, Merrill Lynch ha fatto sapere che i danni potranno essere diminuiti: “Nonostante la forte multa, le prospettive di appello sono decisamente buone”, scrive Martin Feldman, un analista della banca d’affari.

Verificare le quotazioni dei titoli in movimento nel preborsa aggiornate in tempo reale nella sezione BOOK USA

che trovate sul menu in cima alla pagina.