PORTFOLIO: I MUNI BOND SONO L’AFFARE DEL SECOLO

14 Febbraio 2008, di Redazione Wall Street Italia

*Cumberland Advisors. Il contenuto di questo scritto esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

(WSI) – Gli scompensi del mercato del
credito stanno, seppur lentamente,
rientrando. La forbice
tra il tasso Libor e gli altri indicatori
monetari è tornata nella
normalità: in otto settimane il
Libor è sceso di due punti.

La
formula della Taf (Term Auction
Facility) ha funzionato. La
Taf, nei confronti del Libor, è
stata come un bypass in un’arteria
bloccata: una volta che il
sangue della liquidità ha ripreso
a circolare, i tassi di mercato
sono rientrati nella normalità.
Ma non tutti: i muni bond restano
sottostimati.
Ci sono, invece, ottime occasioni
di guadagno tra i Muni bond,
un mercato che vale 2.500 miliardi
di dollari.

Non e’ un mercato per vedove e orfani. E non e’ un mercato per news gratuite. Hai mai provato ad abbonarti a INSIDER? Scopri i privilegi delle informazioni riservate, clicca sul
link INSIDER

Questo non vale, come è evidente,
per i mercati dell’equity.
Si può prevedere che i profitti
societari resteranno deboli almeno
fino al 2009 compreso, cosa
che non potrà non riflettersi
sui prezzi. Detto questo, a mio
avviso le azioni americane a
questi prezzi possono risultare
interessanti in prospettiva, a
meno di non pensare (io non sono
di questa opinione) che si
corra il rischio di una prossima,
grave recessione.

Io temo, al
contrario, che siamo ormai entrati
in una fase di bassa crescita
e di andamento «noioso» dei
listini, senza ulteriori grosse
correzioni o colpi di scena all’insù.
Una miscela noiosa che non
soddisfa i gusti della maggior
parte degli operatori.

Eppure, per noi di Cumberland
Advisors che operiamo sul
mercato azionario solo tramite
Etf, val la pena di mantenere
una forte esposizione sul mercato:
questo perché il premio al rischio
per l’azionario, attorno al
2,5%, veleggia sui massimi storici.
Ma la grande occasione riguarda
il mercato dei Muni
bond che a questi prezzi merita
la massima attenzione.

Nella nostra società esiste
una divisione indipendente che
da decenni opera al servizio degli
emittenti delle obbligazioni
municipali, collaborando alla
creazione di bond per miliardi di
dollari. Per questo, siamo nelle
condizioni ideali per giudicare
appieno il valore intrinseco dei
Muni bond a questi prezzi. Come
Warren Buffett, del resto.

Copyright © Finanza&Mercati. Riproduzione vietata. All rights reserved

parla di questo articolo nel Forum di WSI