Polizze: calano i reclami alle compagnie assicurative

21 Dicembre 2020, di Alessandra Caparello

Le compagnie di assicurazione, italiane ed estere operanti in Italia, hanno ricevuto nel primo semestre del 2020 oltre 48mila reclami ma comunque in calo del 5,3% rispetto al primo semestre dell’anno precedente.
Lo rende noto l’Ivass secondo cui nel dettaglio, le imprese italiane hanno ricevuto 41.161 reclami mentre quelle UE ne hanno ricevuti 5.887.

Polizze, i reclami  alle assicurazioni italiane ed estere

Inoltre, dice l’Ivass, il 44,2% dei reclami (20.788) ha interessato l’r.c. auto, il 36,8% (17.298) gli altri rami danni e il 19% (8.962) i rami vita. Il 46% di quelli ricevuti dalle imprese italiane riguarda l’r.c. auto e risulta in calo del 7,2% rispetto al 2019. Per le imprese estere, invece, il 51% dei reclami interessa i rami danni diversi dalla r.c.auto e in particolare: polizze salute, polizze viaggi, r.c. professionale.

Qual è stato l’esito dei reclami? Il 27,5% è stato accolto, l’8,7% è stato oggetto di transazione, il 51,8% respinto mentre Il restante 12% era in fase istruttoria alla fine del semestre.

La maggioranza delle imprese, ha concluso l’Ivass, ha avviato il monitoraggio degli esposti collegati all’emergenza sanitaria e si è attrezzata, sul piano organizzativo, per consentire l’operatività delle strutture da remoto e garantire continuità dei servizi e attenzione alle esigenze della clientela.