Trimestrali americane, impennata del dollaro e costo del lavoro frenano la crescita

14 Ottobre 2022, di Luca Losito

Rallenta la crescita degli utili della aziende Usa, ma regge ancora. Mentre si attende l’inizio della nuova stagione delle trimestrali Usa, con le banche al via in settimana, gli analisti di FactSet mettono nero su bianco le previsioni. Tra luglio e settembre, i profitti delle società dello S&P 500 potrebbero spuntare un rialzo dei profitti del del 2,4% annuale (dal +10% previsto a a giugno). Sarebbe la performance più debole dallo stesso trimestre del 2020, quando in tempi di pandemia soffrirono un declino del 5,7 %.

Simile la stima di un’altra società leader nelle previsioni, Refinitiv, che attende al varco aumenti negli utili trimestrali del 4,1% seppur bruscamente ridimensionati dall’11,1% atteso a luglio. In crescita anche il giro d’affari. FactSet anticipa un rialzo trimestrale dell’8,5% sull’anno scorso,  inferiore al 10% per la prima volta in quasi due anni. Anche il quarto trimestre in corso preserva ora segno positivo, con utili dell’S&P 500 in rialzo del 3,6% e fatturato del 6%.