Pirelli Tyre, nel primo trimestre utile netto in deciso miglioramento

4 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – I ricavi di Pirelli Tyre al 31 marzo 2010 ammontano a 1.110,0 milioni di euro, in aumento del 19,8% rispetto ai 926,9 milioni di euro del corrispondente periodo del 2009. Al netto dell’effetto cambi, che nel trimestre ha avuto un impatto positivo dell’1%, la variazione organica è risultata pari a una crescita del 18,8%, con una variazione positiva del volume pari al 17,4% (-18,1% nel corrispondente periodo 2009) e una positiva del prezzo/mix pari all’1,4%. Il risultato operativo (EBIT) ante oneri di ristrutturazione è pari a 98,1 milioni di euro (8,8% sui ricavi), con un aumento del 60,8% rispetto ai 61,0 milioni di euro (6,6% sui ricavi) del primo trimestre 2009, mentre il risultato operativo post oneri di ristrutturazione ammonta a 95,5 milioni di euro (8,6% sui ricavi), con un incremento del 66% rispetto ai 57,5 milioni di euro (6,2% sui ricavi) del primo trimestre 2009. Il risultato beneficia della significativa crescita dei volumi di vendita in entrambi i segmenti di business (+14,9% Consumer e +24,1% Industrial), della tenuta della componente prezzo/mix e delle efficienze sulle attività industriali. L’impatto progressivo dell’aumento del costo delle materie prime, in particolare della gomma naturale, è stato attenuato dal consumo degli stock e gli effetti si produrranno pertanto solo a partire dal secondo trimestre. L’utile netto al 31 marzo 2010 ammonta a 50,1 milioni di euro, in deciso miglioramento rispetto ai 14,6 milioni di euro del primo trimestre 2009. La posizione finanziaria netta è passiva per 1.122,5 milioni di euro, con un incremento che, pur in una fase di stagionalità negativa, è limitato a 95,2 milioni di euro rispetto ai 1.027,3 milioni di euro a fine 2009 (-1.521,8 milioni di euro al 31 marzo 2009) grazie all’attenta gestione del capitale circolante netto che ha pressochè dimezzato il valore dell’assorbimento di cassa rispetto al primo trimestre 2009.