Pirelli sigla accordo con Russian Technologies e Sibur Holding

26 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pirelli, Russian Technologies e Sibur Holding hanno siglato oggi a Mosca un “memorandum of understanding” (MOU) per definire una serie di accordi per lo sviluppo di attività congiunte nel settore dei pneumatici, dello steelcord e nella fornitura e nella produzione ad alta tecnologia dei derivati della gomma sintetica in Russia. Lo si legge in una nota che precisa che il closing è previsto entro giugno 2011. Per quanto riguarda il settore pneumatici, in particolare, l’intesa raggiunta pone le basi per avviare congiuntamente il processo di razionalizzazione e riorganizzazione delle attività tyre facenti capo a Sibur Holding, uno dei maggiori gruppi russi nel comparto petrolchimico. Gli accordi prevedono un processo di riorganizzazione finalizzato a selezionare gli asset di Sibur Russian Tyres che saranno conferiti a due joint venture costituite tra Pirelli e Russian Technologies (JV1 e JV2). Tale selezione sarà realizzata sulla base di linee guida e business plan condivisi tra i tre partner. Alla prima JV saranno conferiti gli asset di Sibur Russian Tyres riconvertibili a standard Pirelli nei settori car, agro radiale e truck all steel. Tali asset, in attesa della finalizzazione delle transazioni, saranno gestiti fin da subito da Pirelli sulla base di un “manufacturing and technology agreement”. Alla seconda JV, invece, saranno conferiti gli asset utili alla produzione di pneumatici car per il primo equipaggiamento, destinati a soddisfare la crescente domanda del mercato russo, oltre a quelli per la produzione di pneumatici truck e agro convenzionali. La JV2 deterrà inoltre una partecipazione rilevante in Sibur Russian Tyres. Pirelli acquisirà anche, in via diretta, il 10% della stessa Sibur Russian Tyres a fronte dell’assistenza tecnica e manageriale che fornirà. Marco Tronchetti Provera, presidente di Pirelli, ha dichiarato: “L’accordo siglato oggi consente un’accelerazione importante nel mercato russo rispetto al nostro progetto iniziale, con un impegno finanziario sostanzialmente in linea con quanto già previsto dal nostro piano finanziario 2011-2015. La Russia rappresenta un mercato chiave per le nostre strategie di crescita in tutti i segmenti di business, nel consumer come nell’industrial. La partnership annunciata oggi con due realtà importanti come Russian Technologies e Sibur Holding ci consentirà inoltre di partecipare alla razionalizzazione e al consolidamento del mercato russo dei pneumatici, cogliendo eventuali opportunità legate all’acquisizione di impianti esistenti già dotati di buoni livelli tecnologici”.