Pirelli Re dimezza perdite nel 2009

9 Marzo 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pirelli Re ha chiuso il 2009 con una perdita operativa di 26,1 mln di euro, più che dimezzata rispetto ai -59,7 mln dell’anno precedente. Il risultato netto di competenza mostra una perdita di 104,3 milioni di euro, quasi dimezzata rispetto alla perdita registrata al 31 dicembre 2008 pari a 195 milioni. Le vendite di immobili sono state pari a 1031,4 milioni di euro (864,9 milioni a dicembre 2008), mentre i ricavi consolidati sono scesi a 271,7 mln rispetto ai 365,1 del 2008. In miglioramento la posizione finanziaria netta, negativa per 41,3 milioni di euro contro i -289,5 dello scorso anno, mentre scendono leggermente a circa 14,4 miliardi gli asset gestiti contro i 15,4 mld del 2008 principalmente a causa delle previste attività di vendita del portafoglio, che hanno riguardato oltre 1 miliardo di euro. Per l’intero 2010 la Società prevede di raggiungere per le attività di servizi un risultato operativo compreso tra +20 e +30 milioni di euro. Il target previsto per le vendite di immobili entro il 2010 è compreso tra 1,3 e 1,5 mld, mantenendo sostanzialmente stabile il totale degli asset under management. Pirelli RE inoltre conferma i target per il 2011 come recentemente indicati nel Piano, e in particolare il raggiungimento di un risultato di 50 milioni di euro nelle attività di servizi. I risultati dell’esercizio al 31 dicembre 2009 saranno illlustrati domani, 10 marzo, alle ore 18 nel corso di una conference call, nell’ambito della presentazione dei risultati del gruppo Pirelli alla quale interverrà il Presidente di Pirelli & C. SpA, Marco Tronchetti Provera, e il top management.