Pirelli, primo stabilimento in Messico ma guarda anche Russia e Italia

4 Novembre 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Pirelli sbarca in Messico e Russia e si fa bella in Italia. Il piano industriale al 2013 annunciato oggi prevede infatti la costruzione del primo stabilimento Pirelli in Messico (con un investimento di 210 milioni di dollari nei prossimi due anni), il raggiungimento della piena operatività del polo tecnologico di Settimo Torinese e l’ingresso sul mercato russo. Verrà inaugurato il Polo di Settimo Torinese, che costituirà lo stabilimento tecnologicamente più avanzato ed efficiente del gruppo per la produzione di pneumatici ecologici, High-Performance e Ultra High-Performance. Il nuovo Polo piemontese, per il quale è in corso un investimento iniziale di 155 milioni di euro, nasce con l’adozione di misure che limitano al massimo gli impatti ambientali e i consumi energetici e si avvarrà delle più moderne tecnologie frutto della ricerca Pirelli. La capacità produttiva a regime del nuovo polo, che sorge dall’integrazione in un’unica area dei due stabilimenti Pirelli già presenti a Settimo Torinese e occuperà oltre mille addetti, potrà superare i 3,5 milioni di pneumatici l’anno esclusivamente Premium. L’attività in Russia si vorrebbe invece concentrare su pneumatici Winter e Agro.