Pioggia di vendite in Asia, pesante Shanghai

29 Giugno 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata “no” per la borsa di Tokyo, penalizzata dalla forza dello yen che trascina al ribasso i titoli delle maggiori società esportatrici. Da segnalare poi i dati non troppo confortanti sulla disoccupazione, con il tasso salito nel mese di maggio al 5,2% dal 5,1% del mese precedente. L’indice Nikkei ha terminato gli scambi con una flessione dell’1,27% a 9.570,67 punti mentre il Topix ha perso l’1% a 852,19 punti. Tra le altre piazze asiatiche, Seul chiude con un decremento dell’1,57% a 1.704 mentre Taiwan scende dell’1,03% a 7.423 punti. Negative le altre borse che chiuderanno più tardi le rispettive sedute, con Hong Kong che scivola dell’1,07%, Bangkok che registra una minusvalenza dello 0,36%, Singapore dello 0,78% e Jakarta dell’1,10%. Profondo rosso per Shanghai -3,83% mentre Kuala Lumpur registra un timido incremento dello 0,06%.